Sito ufficiale del G.C. Castelrossese - Codice Fiscale 91023800013

       

La nostra storiaLa_nostra_Storia.html
Lourdes
I tre coraggiosiI_tre_coraggiosi.html
AmsterdamAmsterdam.html
Un “Camino” solitarioUn_Camino_solitario.html
I GiroRaccontiI_GiroRacconti.html
Album FotoAlbum_Foto/Album_Foto.html
Rassegna StampaRassegna_Stampa.html
Ultime NewsUltime_News.html
Calendario GareCalendario_Gare.html
Il DirettivoIl_Direttivo.html
ContattaciContattaci.html
Gruppo Ciclistico Castelrossese
 

Lourdes

Erano 17 i ciclisti del nostro gruppo che la prima settimana di Settembre del 1991 presero parte alla ciclolonga Castelrosso - Lourdes in bicicletta: Pier Giorgio Cazzamani, Sisto Actis Dato, Carlo Cagliero, Ottaviano Solazzo, Piero Durante, Gianfranco Careggio, Severino Borghesio, Giuseppe Grosso, Vittorio e Carlo Cazzamani, Renzo Lusso, Paola Monaco, Ezio ed Andrea Torasso, Massimo Olivero, Maurizio Solazzo e Roberto Lusso, accompagnati da Emiliano Cazzamani, autista del furgoncino al seguito (per trasporto bagagli e approvigionamenti vari). L'avventura iniziò Domenica 1 Settembre nella Chiesa parrocchiale di Castelrosso, dove il parroco Don Nicolino Averono benedì le maglie fatte confezionare appositamente per l'occasione dallo sponsor. Dopo la consueta foto ricordo, il gruppo partì alla volta della Francia. L’itinerario, di 1187 Km, fu percorso in 6 tappe, con una media di 200 Km giornalieri ad una velocità di circa 25 Km/h (una bella fatica, in pratica 8-9 ore al giorno in sella alla bicicletta). Dopo il Colle di Tenda e la valle Roja, la prima tappa a Ventimiglia.

Poi Hyères (attraverso le incantevoli località della Costa Azzurra, da Menton sino a St. Tropez), Arles, Narbonne, St. Girons (passando da Carcassonne, con visita alla famosa cittadella fortificata) e arrivo finale a Lourdes. Un viaggio attraverso paesaggi da favola, dal mare della Costa Azzurra sino all'incanto della Provenza e della Camargue, tra immense distese di verde, cavalli e fattorie disperse nella campagna.

Visioni da sogno, tra zone di montagna con vacche al pascolo nei pressi di St. Girons e quelle più brulle ed aride nelle vicinanze dei Pirenei. Così, tra pioggia, freddo, vento, sole e caldo, i nostri ciclisti giunsero finalmente a Lourdes. Ad attenderli c'erano i loro familiari, il parroco Don Nicolino e il gruppo di parrocchiani di Castelrosso, giunti in pullman.

Il giorno successivo i nostri ciclisti iniziarono il pellegrinaggio vero e proprio, con la partecipazione alle varie funzioni religiose per gli ammalati, dalle processioni diurne alle fiaccolate notturne, dove hanno sfilato sotto gli occhi di migliaia di pellegrini.

Tutti insieme hanno poi fatto ritorno a Castelrosso in pullman. Davvero una bellissima vacanza, anche se faticosa, quella vissuta dai nostri 17 ciclisti! E l’esperienza di aver incontrato tante persone diverse ha insegnato loro a volersi ancora più bene.